Condizioni Generali Di Trasporto

1. Definizioni

2. Applicabilità

3. Biglietti

4. Tariffe, imposte, diritti e tasse

5. Prenotazioni

6. Check-in ed imbarco

7. Rifiuto e limitazione nel trasporto

8. Bagaglio

9. Orari, ritardi, cancellazione dei voli

10. Regole di rimborso

11. Condotta a bordo dell'aeromobile

12. Accordi per la prestazione di servizi aggiuntivi

13. Formalità amministrative

14. Vettori successivi

15. Responsabilità per danni

16. Termini e modalità di reclami e azioni

17. Modifica e annullamento

1. DEFINIZIONI

Quando un passeggero acquista un biglietto per un volo Air Europa conclude un contratto di trasporto con quel vettore al quale vengono applicate le seguenti condizioni generali:

Scali concordati
Si intendono i luoghi, ad eccezione del posto di partenza e di quello di destinazione, stabiliti dal Biglietto o indicati negli itinerari del Vettore come scali programmati nel percorso del passeggero.

Trasporto
Si intende il trasporto del passeggero e del bagaglio, dal luogo di imbarco a quello di sbarco, come viene definito dalla Legge Applicabile.

Codice identificatore del Vettore
Si intende il codice alfanumerico composto da due o tre caratteri che identifica i diversi trasportatori aerei.

Agente Autorizzato
Si intende l'agente di vendita ai passeggeri designato dal Vettore per rappresentarlo nella vendita del trasporto aereo di passeggeri per i propri servizi e, se è autorizzato, per i servizi DSP li altri trasportatori aerei.

Bagaglio
Si intendono gli effetti personali che accompagnano il passeggero e collegati al viaggio. A meno che non venga specificato diversamente, include sia il bagaglio a mano che quello registrato.

Legge Applicabile
Si intende qualsiasi norma Internazionale, della UE e Nazionali che interessi il trasporto aereo di passeggeri, il loro bagaglio, carica e posta, inclusi ma non limitati alla Convenzione o al Regolamento del Consiglio (CEE) nº 2027/97 rispetto alla responsabilità del vettore in caso di incidente, datato 9 ottobre 1997, modificato dal Regolamento 889/2002, del 13 maggio 2002, e dalla normativa del Consiglio (CEE) nº 295/91 del 4 febbraio 1991 nella quale vengono stabilite le norme comuni per il compenso, in caso di rifiuto all’imbarco nei voli regolari e, se del caso, la Legge 48/1960 sulla Navigazione Aerea del 21 luglio, con la relativa modifica apportata dal Regio Decreto 37/2001 del 19 gennaio.

Tagliando del bagaglio
Si intende le parti del biglietto collegate con il trasporto del bagaglio registrato, incluso il tagliando per i reclami emesso dal vettore affinchè venga allegato al biglietto.

Vettore
Si intende Air Europa o qualsiasi altro vettore aereo che si impegni a trasportare i passeggeri e il loro bagaglio o a svolgere qualsiasi altro Servizi collegato al predetto trasporto aereo, il che è applicabile in conformità al contesto delle disposizioni di queste Condizioni Generali del Trasporto.

Trasporto charter
Si intende il trasporto effettuato da un vettore vero e proprio il quale, a seguito della autorizzazione del Vettore di cui al contratto di noleggio (da parte del Noleggiatore o dell’Operatore Turistico), svolge il trasporto totale o parziale in base al contratto di noleggio.

Etichetta di check-in
Si intende il documento emesso da un Vettore che il predetto allega a un determinato pezzo del bagaglio per la corretta identificazione.

Termine per effettuare il check-in
Si intende il limite di tempo specificato dal Vettore nel corso del quale il passeggero dovrà completare le formalità connesse al check-in del bagaglio e alla consegna della carta d’imbarco.

Condizioni del contratto
Si intendono le clausole contenute nel biglietto, o consegnate assieme al medesimo, o nella ricevuta-itinerario (itinerario stampato), identificate come tali e che includono il riferimento a queste Condizioni del Trasporto.

Vettore aereo comunitario
Si intende Air Europa o qualsiasi altro vettore con un permesso di sfruttamento valido concesso da un paese all’interno dell’Unione Europea, in conformità al Regolamento (CEE) Nº 2407/92 del 23 luglio 1992.

Conferma della prenotazione
Significa che il passeggero ha un biglietto contenente:

Nel caso del biglietto stampato, l’indicazione del numero, la data e l’ora del volo e l’annotazione OK nello spazio ad hoc, o
Nel caso del biglietto elettronico o di documento di trasporto non stampato, l’indicazione che la prenotazione è stata registrata e confermata.

Biglietto in connessione
Si intende il biglietto emesso a favore di un passeggero in connessione a un altro; entrambi, assieme, costituiscono un Contratto di trasporto unico.

Convenzione
Si intende uno qualsiasi dei seguenti strumenti applicabili al contratto di trasporto:

Convenzione per l’Unificazione di Certe Regole per il Trasporto Aereo Internazionale, fatta a Montreal in data 28 maggio 1999; e in maniera sussidiaria
La Convenzione per l’unificazione di certe regole relative al trasporto aereo Internazionale sottoscritta a Varsavia in data 12 ottobre 1929 (in avanti citata come la Convenzione di Varsavia);
Il Protocollo dell’Aia del 28 settembre 1955, che modifica la Convenzione di Varsavia;
I Protocolli di Montreal nº s. 1, 2 e 4 (1975), che completano la Convenzione di Varsavia.

Cedola
Si intende sia la Cedola di volo sia la Cedola elettronica, che autorizzano il passeggero a nome del quale risulta a viaggiare nel volo identificato nella stessa.

Danno
Include morte, ferite o lesioni corporali subite dal passeggero, la perdita, la perdita parziale, il furto o qualsiasi altro danno possa prodursi come conseguenza o in relazione al trasporto o ad altri servizi aggiuntivi forniti dal vettore.

Giorni
Si intendono i giorni del calendario, inclusi i sette giorni della settimana, alla condizione di non tenere conto del giorno in cui viene inviato l’avviso agli effetti di notifica e che per la determinazione della durata della validità del biglietto non venga preso in considerazione il giorno della emissione o dell’inizio del volo.

Volo domestico
Si intende qualsiasi volo con partenza e arrivo in città site nel territorio di uno stesso paese o di uno spazio aereo unico, tranne quelli che hanno qualche fermata programmata nel territorio di qualsiasi altro Stato.

Volo internazionale
Si intende qualsiasi volo i cui punti di partenza e arrivo sono siti in paesi diversi. In conformità alla Legge Applicabile, sono internazionali tutti i voli con partenza e arrivo in città site nel territorio di uno stesso paese se risulta programmato uno scalo tecnico in un altro paese.

Cedola elettronica
Si intende qualsiasi Cedola di volo elettronica o qualsiasi altro documento valido registrato e conservato nella nostra database.

Biglietto elettronico
Si intende l’itinerario stampato emesso dal vettore o per conto di un vettore, alla Cedola elettronica e, se questo spetta, al documento d’imparco.

Cedola di volo
Si intende la parte del biglietto emessa dal vettore o per conto del vettore che porta l’indicazione “valido per il trasporto” o, nel caso del biglietto elettronico, la cedola elettronica, e indica i posti specifici nei quali il passeggero ha il diritto di essere trasportato.

Forza maggiore
Per forza maggiore si intendono le circostanze straordinarie e impreviste che sfuggono dal controllo del passeggero e/o del vettore, le cui conseguenze non sarebbero stato possibile evitare anche se fossero state prese le dovute misure di precauzione.

Passeggero
Si intende qualsiasi persona, tranne i componenti dell’equipaggio, trasportata o da trasportare in un aereo, in conformità a un biglietto.

Persona con diritto a compenso
Si intende un passeggero o qualsiasi persona con diritto a presentare un reclamo nel proprio nome in conformità alla Legge Applicabile.

Cedola di passeggero o Ricevuta del passeggero
Si intende la parte del biglietto emesso da Air Europa o in nome di essa che viene identificata come tale e che finalmente è in possesso del passeggero.

Elementi di sicurezza
Per elementi di sicurezza si intende qualsiasi oggetto o apparecchio che, per motivi di sicurezza, non può essere portato a bordo ai sensi della Legge Applicabile.

Diritti speciali di girata ("DSP ")
Fanno riferimento a una unità di conto stabilita dal Fondo Monetario Internazionale (FMI), il cui valore viene determinato dal predetto ente periodicamente.

Scalo
Si intende la fermata nel viaggio programmata in un punto tra il luogo di partenza e quello di destinazione.

Tariffa
Fa riferimento ai prezzi dei biglietti pubblicati, le tasse e/o le Condizioni del Trasporto elencate di un vettore che devono essere presentati su richiesta delle competenti autorità.

Biglietto
Si intende il documento denominato "Biglietto di passeggero e tagliando del bagaglio” o il Biglietto elettronico emesso da Air Europa per conto della stessa e include il riferimento alle Condizioni del Contratto, le notifiche e le cedole.

Bagaglio non registrato
Si intende tutti i bagagli del passeggero che non sono stati registrati.

2. APPLICABILITÀ

1. Generalità
(a) Le presenti Condizioni del Trasporto sono applicate soltanto ai voli o segmenti di voli nei quali viene indicato il nostro Codice di identificazione nella casella del vettore del biglietto per quel volo o segmento del volo.

(b) Le presenti Condizioni del Trasporto sono altresì applicate alle tariffe ridotte e al trasporto gratuito, tranne nel caso che Air Europa abbia stabilito diversamente nel Contratto del Trasporto o in qualche altro ducumento contrattuale.

(c) Le presenti Condizioni del Trasporto devono essere interpretate in sintonia alla Legge Applicabile e, a meno che sia contraria alla citata Legge Applicabile, agli accordi dell’IATA

2. Operazioni di noleggio
Se il trasporto viene effettuato ai sensi di un accordo di noleggio, queste Condizioni di Trasporto saranno applicate nei termini indicati, attraverso qualche riferimento o in un altro modo, nell’accordo di noleggio o nel biglietto.

3. Codice condiviso
In alcuni servizi Air Europa mantiene accordi con altri trasportatori, come previsto dall’articolo 1, noti come “codici condivisi”. In virtù di questi accordi, anche se i passeggeri hanno una prenotazione con Air Europa e nella casella del biglietto relativa al vettore risulta il nome o il codice di identificazione di Air Europa, il volo può essere effettuato da un altro vettore.

4. Legge di doverosa applicazione
Le presenti condizioni del trasporto sono applicabili a meno che risultino contraddittorie con la Legge o con le tariffe applicabili da Air Europa. In questi casi prevale la Legge o le tariffe. Se qualche disposizione delle presenti condizioni del trasporto fosse invalidata dall’applicazione della Legge, il resto delle disposizioni saranno ancora valide.

5. Le condizioni prevalgono sulle regolamentazioni
Tranne nel caso che sia stipulato diversamente, le presenti condizioni del trasporto prevalgono anche se risultassero contraddittorie rispetto a qualsiasi altra regolamentazione che Air Europa possa avere in relazione a determinate questioni.

3. BIGLIETTI

1. Disposizioni generali

1.1.- Air Europa trasporterà solo il passeggero il cui nominativo figura nel biglietto, al quale gli si potrà chiedere di presentare la relativa identificazione.

1.2.- Il biglietto non è trasferibile.

1.3.- Alcuni biglietti si vendono a prezzi scontati, che possono non essere rimborsabili parzialmente o totalmente.

1.4.- Se dovuto a forza maggiore, nei termini indicati nell’articolo 1, un passeggero con un biglietto che risponde alle caratteristiche descritte nel paragrafo (c) e che non è stato utilizzato in nessuno dei percorsi previsti, non potesse effettuare il viaggio, Air Europa dovrà trasportarlo in uno dei suoi voli futuri purchè il predetto passeggero provveda a notificarlo inmediatamente a Air Europa e presenti le prove che giustificano la forza maggiore.

1.5.- Il biglietto è sempre di proprietà del vettore che lo ha emesso.

1.6.- Tranne nel caso del biglietto elettronico, i passeggeri non avranno il diritto di essere trasportati in un volo a meno che essi presentino un biglietto valido che includa la cedola di volo per quel volo e il resto delle cedole di volo e la cedola del passeggero senza essere state adoperate. Inoltre, i passeggeri non avranno il diritto di essere trasportati se il biglietto è mutilato o è stato modificato da qualcuno che non sia Air Europa o un Agente Autorizzato. Nel caso del biglietto elettronico, i passeggeri non avranno il diritto di essere trasportati in un volo a meno che essi presentino una identificazione che faccia fede e sia stato debitamente emesso un biglietto elettronico a loro nome.

1.7.- In caso di perdita o di mutilazione di un biglietto (o di una parte di esso) da parte del passeggero o se questo non presenta un biglietto contenente la cedola del passeggero e tutte le cedole non adoperate, Air Europa, su richiesta del passeggero, sostituirà il predetto biglietto (o una parte di esso) ed emetterà uno nuovo sempre che ci siano delle prove, debitamente presentate, che il biglietto è stato emesso a suo (loro) nome, per quel volo (i) e purchè il passeggero sottoscriva un accordo per il quale si impegna a rimborsare a Air Europa per tutte le spese e le perdite subite necessariamente e ragionevolmente da Air Europa o da un vettore fino al completamento del valore del biglietto originale per il cattivo uso del medesimo. Se le predette perdite sono provocate da una negligenza imputabile a Air Europa, questa non avrà alcun diritto di reclamare ai passeggeri nessun genere di rimborso a tale titolo. Il vettore che emette il biglietto può riscuotere per questo Servizi una commissione ragionevole a titolo di spese di amministrazione, a meno che la perdita o la mutilazione sia dovuta a una negligenza da parte sua o da parte del suo agente.

1.8.- Se non si dispone delle predette prove o se il passeggero non ha sottoscritto il predetto accordo, per provvedere alla sostituzione del biglietto il vettore che lo ha rilasciato può richiedere al passeggero di pagare il prezzo complessivo del biglietto, richiamando il proprio diritto al rimborso purchè il vettore che ha emesso il biglietto originale ammetta che il biglietto perso o mutilato non è stato utilizzato precedentemente alla scadenza della validità del medesimo o se il passeggero ritrovasse il biglietto originale precedentemente alla scadenza della validità del medesimo.

1.9.- Un biglietto è un oggetto di valore e il passeggero deve prendere le misure opportune per conservarlo debitamente e assicurarsi che non si perde ne viene rubato.

1.10.- Se il passeggero viaggia con una tariffa ridotta o a delle condizioni particolari, dovrà poter dimostrare le predette condizioni o le ragioni dello sconto in qualsiasi momento del viaggio.

2. Periodo di validità

2.1.- Tranne quando nel biglietto, in queste condizioni di trasporto o nelle tariffe, così come è stato definito nell’articolo 1, appare inclusa qualche clausola che limiti la validità del biglietto (e in questo caso la limitazione dovrà risultare nel biglietto), il medesimo è valido per un periodo di:

(i) Un anno a decorrere dalla data di emissione, o

(ii) Soggetto al primo viaggio effettuato nel termine di un anno a decorrere dalla data di emissione, un anno a decorrere della data del primo viaggio indicato nel biglietto.

2.2.- Se il passeggero non può effettuare il viaggio nel periodo di validità del biglietto perchè al momento di fare la prenotazione Air Europa non ha la possibilità di confermarla, il periodo di validità del predetto biglietto sarà prolungato o il passeggero potrà richiedere il rimborso in conformità a quanto stabilito nell’articolo 10.

2.3.- Se, dopo aver iniziato il viaggio il passeggero non potesse proseguirlo nel periodo di validità del biglietto dovuto a una malattia, si può prolungare il periodo di validità del biglietto fino alla data in cui il passeggero si trovi in condizioni di viaggiare, o fino alla data del nostro primo volo dopo a partire da quel momento, dal punto in cui il passeggero inizi di nuovo il viaggio, nel posto disponibile nella classe o nel Servizi pagati. Il passeggero dovrà presentare un certificato medico che giustifichi tale malattia. Se le cedole di volo o, nel caso del biglietto elettronico, la cedola elettronica che sono ancora inclusi nel biglietto indicano una o più scale, la validità del predetto biglietto potrà essere estesa fino a tre mesi dalla data indicata nel predetto certificato. Nelle predette circostanze, sarà ugualmente prolungato il periodo di validità dei biglietti DSP li altri famigliari diretti che accompagnano il passeggero.

2.4.- In caso di decesso di un passeggero nel percorso, i biglietti delle persone che accompagnano il passeggero deceduto potranno essere modificati e non sarà applicata la clausola di permanenza minima o prolungando la relativa validità. In caso di decesso di un famigliare diretto di un passeggero ha già iniziato il viaggio, potrà essere altresì modificata la validità del biglietto del passeggero e dei famigliari diretti che lo accompagnano.

2.5.- Per beneficiare delle modifiche indicate nel paragrafo che precede (d) risulta necessario presentare un certificato di morte valido e la validità del biglietto sarà prolungata per un periodo non superiore a quarantacinque giorni (45) a decorrere dalla data del decesso.

3. Sequenza e uso della cedola

3.1.-Il biglietto che è stato acquistato risulta soltanto valido per il trasporto che viene indicato nel medesimo, dal luogo di partenza fino alla destinazione finale, con gli scali intermedi che possano essere stati concordati. L’importo pagato si basa sulla tariffa di Air Europa e copre il trasporto indicato nel biglietto. Il citato biglietto forma parte integrante del Contratto di Trasporto di Air Europa con il passeggero. Se le cedole non vengono adoperate nella sequenza specificata nel biglietto, lo stesso non sarà più accettato e perderà la propria validità.

3.2.- Se il passeggero desidera modificare qualche aspetto del trasporto, dovrà mettersi precedentemente in contatto con Air Europa. Verrà calcolata la tariffa per il nuovo trasporto e sarà data al passeggero l’opzione di accettare il nuovo importo o mantenere il trasporto originale come risultava dal biglietto. Se il passeggero chiede la modifica di qualche aspetto del trasporto dovuto a forza maggiore, come è già stato determinato dall’articolo 1, dovrà contattare quanto prima Air Europa e la compagnia si impegna a effettuare tutti gli sforzi ragionevoli per trasportare il passeggero fino allo scalo successivo o fino alla destinazione finale senza rifare un nuovo calcolo della tariffa.

3.3.- Il passeggero sarà consapevole del fatto che, mentre alcuni tipi di modifiche non si traducono in un cambiamento di tariffa, altri, come la modifica del punto di partenza (ad esempio, se il primo segmento/cedola non è stato adoperato) o l’inversione della percorso, possono tradursi in un aumento del prezzo. Molte tariffe sono soltanto valide nelle date e per i voli indicati nel biglietto e non possono essere modificate in nessun caso; se per caso fossero modificate, il passeggero dovrà pagare una somma aggiuntiva.

3.4.- Ciascuna cedola di volo inclusa nel biglietto del passeggero sarà accettata per il trasporto nella classe di Servizi, data e volo per i quali è stata effettuata la prenotazione di un posto. Se è stato rilasciato originariamente un biglietto senza specificare la prenotazione, si può effettuare la predetta in conformità alla nostra tariffa e tenendo conto della disponibilità di posti nel volo richiesto.

3.5.- Il passeggero deve sapere che se non si presenta per qualche volo, Air Europa può cancelare il ritorno o le prenotazioni successive, tranne se il passeggero ha notificato il fatto alla compagnia con il dovuto anticipo. In questo caso, di dovranno applicare le penali corrispondenti per il cambio secondo le condizioni della prenotazione.

4. Nome e indirizzo

Il nome di Air Europa può apparire nel biglietto abbreviato attraverso il nostro codice di designazione (UX/AEA) o diversamente. L’indirizzo di Air Europa sarà considerato quello dell’aeroporto di partenza che risulta nel biglietto assieme alla prima abbreviazione del nome di Air Europa nella casella del vettore o, nel caso del biglietto elettronico, come viene indicato per il primo segmento del volo di Air Europa nella ricevuta-itinerario (“Informazione sul viaggio”).

4. TARIFFE, IMPOSTE, DIRITTI E TASSE

1. Prezzo del biglietto
Il prezzo viene solo applicato al trasporto dall’aeroporto nel punto di origine fino all’aeroporto della destinazione, a meno che non venga indicato diversamente. Il prezzo non include il Servizi di trasporto terrestre tra gli aeroporti e tra gli aeroporti e le terminali nella città. Il prezzo viene calcolato in conformità alle tariffe vigenti alla data del pagamento del biglietto per viaggiare nelle data e conforme all’itinerario che viene indicato nel medesimo. Se il passeggero dovesse cambiare itinerario o le date del viaggio, ciò può incidere sul prezzo da pagare per il biglietto.

2. Itinerario
A meno che non venga stipulato diversamente nel nostro Contratto di Trasporto o in qualche altro accordo contrattuale, il prezzo del biglietto sarà applicato soltanto agli itinerari forniti in relazione al medesimo. Se lo stesso prezzo prevede più di un itinerario, il passeggero potrà specificare quale preferisce prima della emissione del biglietto. Se non viene specificato l’itinerario, Air Europa si occupa della determinazione del medesimo.

3. Imposte, diritti e tasse
Le imposte e i diritti applicabili che il passeggero deve pagare sono tasse imposte dai governi e da altre autorità o dagli operatori dell’aeroporto. Al momento dell’acquisto del biglietto dovranno essere notificate al passeggero le imposte, i diritti e le tasse non incluse nel prezzo, la maggior parte dei quali normalmente sono indicati separatamente nel biglietto. Le imposte, i diritti e le tasse che sono applicati a un viaggio aereo sono continuamente modificati e possono imporsi anche dopo la data di emissione del biglietto. Se si dovesse produrre un aumento dell’imposta, del diritto o della tassa indicati nel biglietto, il passeggero dovrà pagare la relativa differenza. Inoltre, se per caso una imposta, un diritto o una tassa che il passeggero ha già pagato a Air Europa al momento del rilascio del biglietto, fossero eliminati o ridotti in maniera tale che non siano più applicati o che debba essere pagata una somma inferiore, il passeggero potrà reclamare il rimborso del relativo importo.

4. Valuta
Il prezzo del biglietto, le imposte, i diritti e le tasse saranno pagati nella moneta del paese nel quale il biglietto viene rilasciato, a meno che Air Europa o il nostro agente Autorizzato indichino una valuta diversa, precedentemente o al momento di effettuare il pagamento (ad esempio, dovuto al fatto che la moneta locale non è convertibile). Possiamo accettare il pagamento in una moneta diversa, a secondo del nostro criterio.

5. PRENOTAZIONI

1. Requisiti della prenotazione

(a) Air Europa o il nostro Agente Autorizzato registrerà la sua (le sue) prenotazione (i). Se cosí lo richiede, forniremo una conferma per iscritto della prenotazione.

(b) Alcune tariffe possono comportare delle condizioni che limitano o escludono il diritto alla modifica o la cancellazione della prenotazione.

2. Termine di emissione del biglietto

Se il passeggero non avesse pagato il proprio biglietto prima del limite di tempo specificato in conformità alle indicazioni di Air Europa o del suo Agente Autorizzato, Air Europa o il suo Agente Autorizzato potranno cancellare la prenotazione e disporre del relativo posto.

3. Dati personali

Nella misura consentita dalla Legge Applicabile, al fine di effettuare una prenotazione del trasporto il passeggero autorizza il vettore alla conservazione di tutti i dati personali che ha fornito al predetto vettore o al suo Agente Autorizzato per il rilascio del biglietto, per l’ottenimento dei servizi ausiliari, per il funzionamento dei sistemi di detezione della frode del bagaglio e dei sistemi di prevenzione/detezione della falsificazione dei biglietti, per agevolare i requisiti di immigrazione e di ammissione e per mettere a disposizione delle autorità governative quando esse così lo richiedano. Inoltre, il vettore è autorizzato a trasmettere tali dati per i fini citati ai suoi uffici o ai suoi Agenti Autorizzati, al fornitore dei servizi ausiliari o alle autorità governative, indipendentemente da quale sia il paese dove si trovano.

4. Assegnazione dei posti

Air Europa cercherà di fornire la prenotazione previa dei posti; ciò nonostante, non potrà garantire nessun posto in particolare. Air Europa si riserva il diritto di assegnare o riassegnare i posti in qualsiasi momento, perfino dopo l’imbarco sull’aereo, dato che ciò può risultare necessario per motivi operativi o di sicurezza.

5. Riconferma delle prenotazioni

a) Le prenotazioni successive o quella di ritorno possono essere soggette a riconferma nel termine stabilito, Quando così sia, sarà notificata al passeggero la necessità di effettuare una riconferma, indicandogli il modo e il luogo in cui dovrà essere fatta. Se è stata effettuata la predetta notifica e il passeggero non fa la riconferma, Air Europa può cancellare le riserve successive e quella di ritorno. Se il passeggero notifica a Air Europa che continua ad essere interessato nel viaggio e sempre che vi siano dei posti liberi nel volo, Air Europa ammetterà di nuovo la (le) prenotazione (i) e trasporterà il passeggero. Se non ci sono posti disponibili, Air Europa farà tutti gli sforzi ragionevoli per trasportare il passeggero fino alla sua destinazione successiva o fino alla sua destinazione finale.

(b) I passeggeri dovranno verificare i requisiti di riconferma di ogni vettore che interviene nel viaggio, così come è stato definito nell’articolo 1. Se necessario, il passeggero dovrà effettuare la riconferma dinanzi al vettore il cui codice di identificazione della compagnia aerea figura nel volo al quale viene applicato il biglietto.

6. Cancellazione delle prenotazioni successive

Se il passeggero non si presenta al suo volo, Air Europa può cancellare la sua prenotazione di ritorno o le sue prenotazioni successive, tranne nel caso il passeggero avesse avvertito il vettore con l’anticipo dovuto.

6. REGISTRO DEL BAGAGLIO/IMBARCO

1. I termini per il registro del bagaglio sono diversi in ciascun aeroporto e Air Europa consiglia che i passeggeri si informino al riguardo e rispettino tali termini. Al fine di consentire di adempiere a tutte le formalità governative e alle procedure di partenza con il sufficiente anticipo prima della partenza del volo, il passeggero arriverà al banco registro del bagaglio del vettore e alla porta d’imbarco nel termine indicato dal vettore. Air Europa o i suoi Agenti Autorizzati informeranno i passeggeri dei termini per il registro del bagaglio e dell’imbarco per il primo volo. Per i voli successivi, nel caso dei passeggeri in transito, gli stessi dovranno informarsi dei termini di registro del bagaglio e dell’imbarco.

Air Europa non si riterrà responsabile della perdita o delle spese risultanti dall’inadempimento da parte del passeggero delle disposizioni di questo articolo.

2. Se il passeggero non arriva in tempo ai banchi del check-in o alla porta d’imbarco o se non porta con se la documentazione idonea in conformità all’articolo 13 e conseguentemente non può viaggiare, Air Europa può cancellare il posto che ha prenotato a nome suo e disporre di tale posto senza responsabiltà alcuna da parte di Air Europa.

3. Se la cedola di volo non è stata ritirata dal biglietto quando il passeggero riceve la sua carta d'imbarco nel banco check-in, questa cedola di volo resterà in possesso del passeggero, che dovrà presentarla al momento dell'imbarco.

7. RIFIUTO E LIMITAZIONE DEL TRASPORTO

1. Diritto di rifiuto al trasporto

Air Europa può rifiutarsi di effettuare il trasporto per motivi di sicurezza (nel volo o di polizia) o, in applicazione del proprio criterio ragionevole e in qualsiasi punto d’imbarco e/o connessione, può rifiutarsi di trasportare passeggeri e bagagli se si producono o se riteniamo ragionevolmente che possono prodursi le seguenti situazioni:

(a) Il passeggero non adempie alle leggi, i regolamenti o le disposizioni governative applicabili.

(b) Il trasporto di passeggerio e/o bagaglio può far pericolare o interessare la sicurezza e la salute o interessare materialmente la comodità del resto dei passeggeri o dell’equipaggio;

(c) Se lo stato mentale e/o fisico del passeggero, inclusi i problemi provocati dal consumo di alcool o droghe, comporta un pericolo o un rischio per se stesso, per gli altri passeggeri e/o per l’equipaggio o per i beni dei passeggeri o dell’equipaggio o di Air Europa;

(d) Il passeggero si è comportato incorrettamente in un volo precedente e Air Europa ha dei motivi per ritenere che tale condotta può ripetersi;

(e) Il passeggero si è rifiutato a sottomettersi al controllo di sicurezza personale o al controlle del bagaglio, come viene stipulato negli articoli 8/5 e 13/6, oppure se il passeggero si è rifiutato ad accreditare debitamente la propria identità;

(f) Il passeggero non ha pagato il prezzo del biglietto, le imposte, i diritti o le tasse applicabili;

(g) Il passeggero non sembra che abbia i documenti di viaggio validi, può cercare di entrare in un paese nel quale soltanto può stare in transito o per il quale non conta su documenti di viaggio validi, ha distrutto i propri documenti di viaggio durante il volo o si rifiuta di presentarli all’equipaggio del volo o al personale dell’aeroporto, a fronte di ricevuta, quando gli vengono richiesti, e/o ha i documenti scaduti che non adempiono ai requisiti o regolamentazioni governative o internazionali in vigore o che sono falsi, sia per usurpazione dell’identità che per falsificazione dei medesimi;

(h) Il biglietto aereo presentato:

(i) E’ stato acquistato illegalmente o è stato acquisito da una compagnia che non è Air Europa ne nessuno dei suoi Agenti Autorizzati; o

(ii) Si hanno informazioni che si tratta di un biglietto perso o rubato, o

(iii) Si tratta di un biglietto falso; o

(iv) Ha una cedola di volo che è stata modificata da qualcuno che non è Air Europa nè nessuno dei suoi Agenti Autorizzati o è stata mutilata.

(i) Il passeggero non ha adempito ai requisiti stabiliti dall’articolo 3/3 in relazione alla sequenza e all’uso della cedola;

(j) Al momento del registro del bagaglio o dell’imbarco il passeggero chiede al vettore una assistenza speciale che non era stata richiesta e confermata precedentemente;

(k) Il passeggero non ha rispettato nessuna delle istruzioni e delle disposizioni applicabili relative alle questioni di sicurezza;

(l) Al momento della presentazione del biglietto aereo il passeggero non può dimostrare che è la persona il cui nome risulta nella casella “Nome del passeggero;

Nei casi (g), (h), (i) y (l) Air Europa si riserva il diritto di ritirare il biglietto al passeggero.

2. Assistenza speciale

(a) L’accettazione del trasporto di minori non accompagnati, passeggeri handicappati, donne incinta, persone malate o altre persone che possano richiedere assistenza, è soggetta ad accordi previ con Air Europa. I passeggeri con mobilità ridotta che al momento dell’acquisto del biglietto abbiano notificato a Air Europa la loro incapacità o qualsiasi richiesta speciale che desiderino effettuare alla compagnia, e abbiano ottenuto l’accettazione de parte di Air Europa, non potrànno essere rifiutati al trasporto in virtù alla predetta incapacità o richiesta speciale.

(b) Se il passeggero necessita che Air Europa serva un pasto particolare a bordo dei propri voli dovrà richiederlo al momento di effettuare o modificare la prenotazione o nel termine stabilito da Air Europa. Diversamente, Air Europa non potrà garantire che il predetto pasto possa essere disponibile a bordo dei relativi voli. Dovuto alle condizioni operative, forse non risulta possibile disporre di alcuni pasti speciali, e in questi casi non ci assumiamo alcuna responsabilità di fronte al passeggero.

(c) Si consiglia che i passeggeri con problemi di salute facciano una visita medica prima di effettuare un viaggio in aereo, in particolare se si tratta di un lungo percorso, e che prendano tutte le precauzioni necessarie.

L’assistenza speciale in conformità ai termini del Paragrafo 2 non forma parte del Contratto di Trasporto e deve essere considerata come un Servizi aggiutnivo ai sensi dell’articolo 12..

Inoltre, se i passeggeri fanno qualche richiesta nel quadro delle condizioni speciali citate nei paragrafi (a) o (b) del punto 2 soltanto al momento del check-in e registro del bagaglio, Air Europa non si assumerà alcuna responsabilità se non adempie o non può esaudire la predetta richiesta e si riserva il diritto a rifiutare l’imbarco conforme ai termini del paragrafo 1 (j) di questo articolo.

8. BAGAGLIO

1. Franchigia del bagaglio

I passeggeri possono portare bagaglio senza spese in conformità alle limitazioni e le condizioni contenute nelle presenti Condizioni di Trasporto, che possono richiedere a Air Europa e alle condizioni della tariffa applicata da Air Europa.

2. Eccedenza Bagaglio

I passeggeri dovranno pagare un supplemento per il trasporto del bagaglio eccedente la franchigia ammessa ai sensi delle tariffe applicate da Air Europa, disponibili in Air Europa o nei suoi Agenti Autorizzati.

3. Oggetti che non sono accettati come bagaglio

I passeggeri non devono includere nel loro bagaglio:

(a) Gli oggetti suscettibili di far pericolare la sicurezza dell’aereo, delle persone o dei beni a bordo dell’aereo, come viene specificato nella Regolamentazione di Merci Pericolose della Organizzazione di Aviazione Civile Internazionale (OACI), nelle regolamentazioni della Associazione Internazionale di Trasporto Aereo (IATA) e nelle regolamentazioni di Air Europa applicabili ai passeggeri (se si richiede, Air Europa può fornire ulteriori informazioni al riguardo;

(b) Oggetti che sono vietati dalle leggi o dalle regolamentazioni applicabili del paese dal quale o al quale si vola;

(c) Oggetti il cui trasporto viene considerato ragionevolmente inaDSP uato da Air Europa perché sono pericolosi o insicuri, dovuto al loro peso, misure, forma o carattere, o che sono fragili o perituri tenuto conto, tra l’altro, del tipo di aereo utilizzato. Su richiesta, Air Europa può fornire informazioni riguardanti gli oggetti che non sono accettati.

(d) E’ vietato il trasporto di armi da fuoco e munizioni a modo di bagaglio che non abbiano come finalità il loro uso per la caccia o per fini sportivi. Si potranno accettare come bagaglio registrato le armi da fuoco e le munizioni da utilizzare per la caccia, se esse sono scariche e con la sicura e se sono aDSP uatamente imballate. Il trasporto di munizioni è soggetto alle Disposizioni riguardanti le Merci Pericolose della OACI e della IATA, come è stato specificato nel paragrafo che precede (a);

(e) Le armi tipo armi da fuoco antiche, spade, pugnali e oggetti simili possono essere accettate come bagaglio registrato al criterio di Air Europa, ma non è consentito il loro trasporto nella cabina dei passeggeri dell’aereo.

(f) Oggetti fragili o perituri, soldi, valuta, gioielli, opere d’arte, metalli preziosi, argenteria, titoli o altri oggetti di valore, capi costosi, apparecchiature ottiche e/o elettroniche, camere di ogni genere, strumenti musicali, documenti imprenditoriali, valori negoziabili, passaporti e altri documenti, campioni e azioni nonché qualsiasi oggetto di valore;

(g) Animali vivi, eccetto le mascotte e conforme all’applicazione fino alla data delle disposizioni incluse nel paragrafo 10 di questo ARTICOLO;

Se, nonostante il divieto, nel bagaglio del passeggero fosse incluso qualcuno DSP li oggetti citati nei paragrafi (a) fino a (f) di questo punto, Air Europa non si assume alcuna responsabilità per qualsiasi perdita o danno che interessi i predetti oggetti che non siano inclusi nelle disposizioni vigenti raccolte nel regime di responsabilità di Air Europa, come viene definito nell’ARTICOLO 15.

4. Diritto di rifiuto del trasporto

(a) Se in qualsiasi punto di imbarco o punto intermedio, Air Europa scoprisse qualcuno DSP li oggetti descritti nel paragrafo 3 come oggetti vietati per il trasporte come bagaglio, può rifiutarsi al trasporto del medesimo.

(b) Air Europa può rifiutarsi di trasportare come bagaglio qualsiasi oggetto che ragionevolmente non ritenga idoneo per il trasporto dovuto alle sue dimensioni, forma, peso, contenuto e carattere, per ragioni di sicurezza o operative, o per garantire la comodità DSP li altri passeggeri. Se si richiede, si può disporre di informazione circa gli oggetti che non vengono accettati come bagaglio.

(c) Air Europa può rifiutarsi di accettare dei bagagli per il trasporto, a meno che, conforme al nostro ragionevole criterio, essi siano imballati in maniera aDSP uata e in idonei recipienti. Su richiesta, Air Europa può fornire informazioni circa gli imballaggi e i recipienti non accettabili.

5. Diritto di registro

Per motivi di sicurezza, Air Europa può richiedere ai passeggeri il loro consenso per effettuare un registro o esame della loro persona o dei loro bagagli. Se il passeggero non fosse presente, può procedere al registro del bagaglio in sua assenza, al fine di determinare se contiene qualcuno DSP li oggetti descritti nel Paragrafo 3 come armi da fuoco, munizioni, o altri tipi di armi che non siano state presentate a Air Europa. Se il passeggero non fosse disposto ad adempiere a tale requisito, Air Europa può rifiutarsi di trasportare il passeggero e il suo bagaglio. Se il registro o qualsiasi altro esame dovesse provocare dei danni al passeggero e al suo bagaglio, Air Europa non sarà responsabile dei medesimi, a meno che, questi siano inmputabili a un errore o ad una negligenza da parte sua.

6. Bagaglio registrato

(a) Al momento della consegna a Air Europa del bagaglio che il passeggero desidera registrare, Air Europa assumerà la custodia del medesimo e rilascierà una etichetta di identificazione del bagaglio per ciascuno dei pezzi registrati.

(b) Il bagaglio registrato dovrà portare l’adesivo contenente il nome del passeggero o qualsiasi altra identificazione personale.

(c) Sempre che sia possibile, il bagaglio registrato sarà trasportato nello stesso aereo in cui viaggia il passeggero, a meno che Air Europa decida, per ragioni operative o di sicurezza, di trasportarlo in un volo alternativo. Se il bagaglio del passeggero registrato viene trasportato in un volo successivo, Air Europa farà la consegna al passeggero, a meno che le leggi applicabili richiedano che il passeggero sia presente per lo sdoganamento.

7. Bagaglio non registrato

(a) Air Europa potrà specificare le dimensioni massime e/o il peso del bagaglio di mano e/o limitare il bagaglio. Se Air Europa non lo facesse, il bagaglio di mano deve poter entrare sotto il sedile davanti o in uno scompartimento di deposito chiuso all’interno della cabina dell’aereo. Se non è possibile posare il bagaglio in questo modo o se il peso del medesimo risulta eccessivo o viene ritenuto pericoloso per qualche ragione, il medesimo dovrà essere trasportato come bagaglio registrato. Il predetto bagaglio può essere registrato in qualsiasi momento prima della partenza del volo.

(b) Gli oggetti che non possono essere trasportati nella stiva dell’aereo (come gli strumenti musicali e altri oggetti simili) e che non adempiono ai requisiti del punto (a) saranno soltanto accettati per il loro trasporto nello scompartimento della cabina dei passeggeri se il passeggero ha provveduto alla relativa notifica previa a Air Europa e il Vettore ha concesso la propria autorizzazione per farlo. E’ probabile che il passeggero debba pagare una ulteriore somma per questo Servizi.

8. Dichiarazione di eccedenza del valore e tasse

Disponibile, tranne per alcuni oggetti di valore.

9. Ritiro e consegna del bagaglio registrato

(a) In conformità al paragrafo 6 (c), i passeggeri dovranno ritirare la propria roba non appena questa sia disponibile nel luogo di destinazione o dello scalo. Se il passeggero non dovesse ritirare il suo bagaglio nel termine occorrente, Air Europa può chiedere un importo ragionevole a titolo di deposito. Se il bagaglio non fosse richiesto, dopo sei (6) mesi a decorrere dal momento in cui è disponibile, Air Europa potrà disporre del medesmo senza assumersi alcuna responsabilità rispetto al passeggero.

(b) Sarà autorizzata a ritirare il bagaglio registrato soltanto la persona che sia in possesso della ricevuta e della etichetta di identificazione del bagaglio.

(c) Se una persona che reclama il bagaglio non fosse in condizioni di presentare la ricevuta del bagaglio e di identificare il medesimo tramite la relativa tessera di identificazione, Air Europa consegnerà il bagaglio alla predetta persona soltanto a condizione che questa possa accreditare, a completa soddisfazione di Air Europa, il proprio diritto a ritirarlo. Se Air Europa lo richiedesse, la citata persona dovrà provvedere alla aDSP uata copertura per risarcirla da qualsiasi perdita, danno o spesa cui debba far fronte il vettore come conseguenza della predetta consegna.

10. Animali

Se Air Europa accetta di trasportare animali, il trasporto dei predetti sarà soggetto alle seguenti condizioni:

(a) I passeggeri debbono assicurare che animali quali i cani, i gatti, gli uccelli domestici ed altre mascotte sono aDSP uatamente ingabbiati e contano su certificati di salute e vaccinazione validi, i permessi di entrata e il resto dei documenti richiesti dai paesi di ingresso o di transito; se non fossero presentati i documenti richiesti, il trasporto dei predetti animali non sarà accettato. Questo trasporto può essere soggetto alle condizioni aggiuntive specificate da Air Europa e disponibili su richiesta;

(b) Se sono accettati come bagaglio, gli animali, assieme alla loro gabbia e il loro alimento, non saranno inclusi nella franchigia di bagaglio del passeggero, ma costituiranno Eccedenza Bagaglio per la quale il passeggero dovrà pagare la tariffa applicabile a tale titolo;

(c) Gli animali di Servizi, nonché la loro gabbia, che accompagnano i passeggeri con mobilità ridotta saranno trasportati senza ulteriori spese, inclusi nella franchigia di bagaglio normale in conformità alle condizioni specificate da Air Europa, disponibili su richiesta;

(d) Se il trasporto non fosse soggetto alle norme sulla responsabilità della Legge Applicabile, Air Europa non sarà responsabile delle lesioni o della perdita, malattia o decesso di un animale che abbia accettato di trasportare, a meno che il vettore non sia incorso in negligenza.

(e) Air Europa non si assumerà alcuna responsabilità in relazione agli animali che non contino su tutti i documenti di uscita, ingresso, salute e altro genere necessari per l’ingresso o il transito del predetto animale in qualsiasi paese, stato o territorio, e la persona che porta con se l’animale dovrà rimborsare Air Europa per qualsiasi multa, spesa, perdita o responsabilità ragionevolmente imposta o nella quale sia incorsa Air Europa come conseguenza di ciò.

9. ORARI, RITARDI, CANCELLAZIONE DEI VOLI

1. Orari

(a) Le ore dei volo che figurano negli orari possono essere modificate tra la data di pubblicazione e la data effettiva del viaggio dei passeggeri. Ciò nonostante, Air Europa garantisce che si adopererà per evitare i pregiudizi ai passeggeri.

(b) Precedentemente all’accettazione da parte di Air Europa della prenotazione anticipata da parte del passeggero, al medesimo sarà notificata l’ora programmata del volo vigente al momento e quella sarà l’ora che apparirà sul biglietto. E’ possibile che Air Europa ritenga necessario modificare l’ora programmata del volo dopo aver rilasciato il biglietto. Se il passeggero fornisce a Air Europa i dati di contatto, il vettore provvederà alla notifica dei predetti cambiamenti.
Se dopo l’acquisto del biglietto da parte del passeggero Air Europa dovesse introdurre qualche cambiamento significativo nell’orario programmato del volo che il passeggero non accetta e Air Europa può vendergli un biglietto di volo alternativo che sia accettabile per il passeggero, questo ha diritto a reclamare un rimborso ai sensi di quanto disposto dall’ARTICOLO 10/2.

2. Cancellazione, modifiche dell'itinerario, ritardi

(a) Air Europa prenderà tutte le misure necessarie per evitare i ritardi nel trasporto dei passeggeri e dei bagagli. In applicazione delle predette misure e al fine di impedire la cancellazione di un volo, in circostanze eccezionali Air Europa potrà disporre che un volo venga effettuato a nome suo da un trasportatore, in conformità ai termini dell’ARTICOLO 1, o fornire altri mezzi di trasporto.

(b) A meno che la Legge Applicabile disponga diversamente, se Air Europa cancella un volo, non svolge il volo ragionevolmente conforme all’orario, non lascia i passeggeri nei luoghi di scalo o di destinazione, o è responsabile della perdita da parte dei passeggeri di un volo di connessione per il quale avevano una prenotazione confermata da un unico Contratto di Trasporto, Air Europa, a scelta dei passeggeri, si farà carico:

(i) del trasporto dei passeggeri, nella prima occasione disponibile, in un altro volo programmato da Air Europa nel quale ci siano dei posti disponibili, senza ulteriori spese e se necessario, provvedendo ad ampliare la validità del biglietto; o

(ii) in un termine ragionevole, potrà modificare l’itinerario dei passeggeri fino alla destinazione indicata nel biglietto a mezzo trasporto aereo della stessa Air Europa o di un trasportatore, come è stato definito dall’ARTICOLO 1, o attraverso un altro mezzo e classe di trasporto convenuto tra di loro, senza ulteriori spese. Se il prezzo del biglietto e le tasse relative all’itinerario modificato fossero inferiori al valore del rimborso del biglietto o alla parte applicabile del predetto, verrà rimborsata la differenza, o

(iii) rprovvederà al rimborso in conformità a quanto stipulato nell’ARTICOLO 10/2.

(c) Se si dovesse produrre uno dei fatti indicati nel paragrafo 2 di questo ARTICOLO, a meno che la Legge Applicabile stabilisca diversamente, le opzioni segnalate nel precedente paragrafo (b) saranno le uniche opzioni a disposizione dei passeggeri e non ci assumeremo alcuna altra responsabilità in relazione ai medesimi.

3. Rifiuto al compenso di imbarco per "overbooking"

Se come conseguenza di un "overbooking" predeterminato Air Europa non fosse alle condizioni di offrire al passeggero il posto precedentemente confermato, Air Europa offrirà un compenso ai sensi della Legge Applicabile o rifiuterà il posto di imbarco se vi fosse qualche legge applicabile nel paese in cui si verifica l’”overbooking”.

10. RIMBORSI

1. Condizioni generali

Air Europa provvederà a rimborsare qualsiasi biglietto o parte di esso non utilizzato in conformità alle norme relative ai prezzi o alle tariffe applicabili, nel seguente modo:

(a) Eccetto per quanto stipulato nel presente ARTICOLO, Air Europa dovrà rimborsare alla persona il cui nome figura sul biglietto o alla persona che abbia effettuato il pagamento del medesimo, a fronte della presentazione di una prova soddisfacente del predetto pagamento;

(b) Se un biglietto è stato pagato da una persona che non è quella a nome della quale è stato emesso il biglietto e se sul predetto biglietto appare qualche limitazione per il rimborso, il vettore effettuerà il rimborso soltanto alla persona che abbia effettuato il pagamento o all’ordine della citata persona;

(c) Tranne nel caso di perdita del biglietto, i rimborsi saranno soggetti alla presentazione a Air Europa della cedola del passeggero e di tutte le cedole di volo non utilizzate;

(d) Se venisse effettuato un rimborso a una persona portatrice della cedola di passeggero e di tutte le cedole del volo non utilizzate e che non è la persona alla quale deve essere effettuato il rimborso ai sensi di quanto stipulato nei paragrafi che precedono (a) o (b), questo rimborso sarà ritenuto idoneo e Air Europa sarà esentata da qualsiasi responsabiltà e da ogni ulteriore reclamo di rimborso.

 (e) A ogni rimborso, tranne nel caso in cui si tratti di un rimborso involontario o altro rimborso al quale è obbligata per cause espressamente previste dalla normativa vigente, sarà applicato un supplemento il cui importo è disponibile per il passeggero presso Air Europa o gli agenti autorizzati.

2. Rimborsi involontari

Se Air Europa dovesse cancellare un volo, o non potesse svolgerlo ragionevolmente conforme all'orario programmato, non potesse lasciare il passeggero nella destinazione o lo scalo previsti o fosse responsabile della perdita del volo di connessione del passeggero, per il quale aveva effettuato una prenotazione sotto un unico Contratto di Trasporto, l'ammontare del rimborso sarà:

(a) Se non è stata utilizzata alcuna parte del biglietto, l’ammontare sarà pari al prezzo pagato per il biglietto;

(b) Se è già stata utilizzata una parte del biglietto, una somma non inferiore alla differenza tra il prezzo pagato per il biglietto e il prezzo applicabile per il viaggio tra i punti per i quali è stato utilizzato il biglietto.

3. Rimborso volontario

(a) Se i passeggeri avessero il diritto a un rimborso per ragioni diverse da quelle stipulate al paragrafo 2 di questo ARTICOLO, l’ammontare del rimborso sarà:

(i) Se non è stata adoperata alcuna parte del biglietto, un ammontare pari al prezzo pagato per il biglietto, meno spese di Servizi o diritti di cancellazione ragionevoli;

(ii) Se è stata utilizzata una parte del biglietto, un ammontare pari alla differenza tra il prezzo pagato per il biglietto e il prezzo applicabile per il viaggio tra i punti per i quali è stato adoperato il biglietto, meno tutte le spese di Servizi o i diritti di cancellazione ragionevoli;

(b) I rimborsi stipulati in questo Paragrafo 3 non sono applicabili quando sono esclusi da qualche requisito governativo o da qualche regolamento di Air Europa, a conoscenza dei passeggeri quando sul biglietto figura la dicitura “NON RIMBORSABILE” o “NON REFUNDABLE”.

4. Rimborso di biglietti persi o rubati

Se il passeggero avesse perso o gli fosse stato rubato il biglietto o qualsiasi parte del medesimo, se presenta all’ Air Europa una prova soddisfacente della perdita o del furto, e paga un importo ragionevole a titolo di spese amministrative, gli verrà effettuato il rimborso non appena possibile dopo la scadenza del periodo di validità del medesimo, alle seguenti condizioni:

(a) Che il biglietto perso o rubato, o la parte di esso, non sia stato utilizzato, rimborsato o sostituito precedentemente;

(b) Che la persona che riceve detto rimborso si impegni, come prescritto da Air Europa, a restituire la somma rimborsata in caso di truffa e per l’importo in cui venga utilizzato il biglietto perso o rubato o una parte di esso.

(c) Se Air Europa o il suo Agente Autorizzato perdesse il biglietto o una parte di esso, di detta perdita sarà responsabile Air Europa.

5. Diritto a rifiutare il rimborso

Air Europa può rifiutarsi ad accedere a un rimborso:

(a) Quando la richiesta venga effettuata dopo la scadenza della validità del biglietto;

(b) Per un biglietto che sia stato presentato all’Air Europa, o ai funzionari governativi di un paese come prova del proposito di lasciare il territorio del predetto paese, a meno che il passeggero possa dimostrare, a nostra completa soddisfazione, che è stato autorizzato a rimanere nel paese o che partirà in un volo di un vettore aereo, ai sensi dell’ARTICOLO 1, o attraverso qualsiasi altro mezzo di trasporto;

(c) Se il passeggero non è stato ammesso dalle autorità locali nella destinazione o in qualche punto intermedio e, di conseguenza, è stato restituito al suo punto d’imbarco o a qualche altro punto;

(d) In caso di biglietti rubati o falsificati;

(e) Se il passeggero reclama un rimborso in una valuta diversa da quella di pagamento;

(f) Se il biglietto porta la dicitura "NON RIMBORSABILE" o “NON REFUNDABLE;

(g) Nei casi previsti negli ARTICOLI 11.1. e 11.2.

(h) Se il passeggero non adempie a quanto previsto dall’Art 13.2.

6. Valuta

(a) In conformità alla Legge Applicabile, Air Europa si riserva il diritto a effettuare un rimborso allo stesso modo e nella stessa valuta utilizzata per il pagamento del biglietto.

(b) Se Air Europa accettasse un rimborso in una valuta diversa da quella di pagamento, il predetto rimborso sarà effettuato al (ai) tasso (i) di cambio e alle condizioni stabilite da Air Europa.

7. Chi rimborsa il biglietto

I rimborsi saranno soltanto effettuate dal vettore che ha rilasciato originariamente il biglietto o dal suo agente, se è stato autorizzato a farlo.

11. CONDOTTA A BORDO DELL'AEREO

1. Se, conforme al nostro ragionevole criterio, la condotta dei passeggeri mettesse in pericolo la sicurezza dell’aereo o quella di qualche persona o proprietà a bordo dello stesso, impedisse il disimpegno dell’equipaggio nell’adempimento delle loro funzioni o non si aDSP uasse alle istruzioni dell’equipaggio, incluse ma non limitate a esse, le istruzioni relative al divieto di fumare o al consumo di alcol o di droghe, o provocasse disagi, disturbi, danni o lesioni ai passeggeri o all’equipaggio, nonché a qualsiasi proprietà, Air Europa potrà prendere le misure che ritenga ragionevolmente necessarie per impedire la continuità di tale condotta, incluse le misure coercitive. I passeggeri potranno essere sbarcati in qualsiasi punto, rifiutando il loro trasporto in altri voli e può essere interposta contro essi una azione giudiziaria per le infrazioni commesse a bordo.

2. Per ragioni di sicurezza, Air Europa vieterà o limiterà l’uso a bordo dell’aereo di attrezzature elettroniche, inclusi ma non limitati a essi, telefoni cellulari, computer portatili, registratori portatili, riproduttori di CD, radio portatili, giochi elettronici o apparecchi di trasmissione, giochi controllati da radio e walkie-talkies. Viene consentito l’uso di uditofoni e pace makers.

12. ACCORDI PER LA PRESTAZIONE DI SERVIZI AGGIUNTIVI

1. In conformità alla Legge Applicabile e se nel corso della formalizzazione del Contratto di Trasporto aereo Air Europa accettasse altresì di giungere ad accordi con terzi affinchè essi offrano ai passeggeri dei servizi diversi dal trasporto aereo, o se Air Europa rilasciasse un biglietto o un buono collegato al trasporto o ai servizi (che non siano il trasporto aereo) che dovranno essere prestati da terzi, come ad esempio le prenotazioni di alberghi o il noleggio di autovetture, Air Europa agirà in questi casi soltanto in qualità di agente. Saranno applicati i termini e le condizioni dei terzi che forniscano i predetti servizi e Air Europa non accetterà alcuna responsabilità per inadempimento nella prestazione dei predetti servizi aggiuntivi.

2. Se Air Europa offrisse la possibilità di trasporto in superficie, potranno essere ad esso applicate altre condizioni di trasporto e, in particolare, altri regimi di responsabilità. Se le predette condizioni di trasporto e/o i citati regimi di responsabilità vengono richiesti saranno forniti dal trasportatore che si occupi di rendere il Servizi di trasporto in superficie.

13. FORMALITÀ AMMINISTRATIVE

1. Condizioni generali
(a) I passeggeri hanno la responsabilità di ottenere tutti i documenti di viaggio e tutti i visti necessari per adempiere a tutte le leggi, regolamenti, ordinanze, disposizioni ed esigenze del viaggio e i visti o le autorizzazioni applicabili da parte DSP li stati o dei paesi dai quali, verso i quali o attraverso i quali si vola; tutti i passeggeri, inclusi i passeggeri in transito, devono adempiere ai requisiti DSP li stati o paesi collegati al controllo di immigrazione e di frontiera.

(b) Air Europa non sarà responsabile delle conseguenze per i passeggeri derivanti del mancato ottenimento dei predetti documenti o visti o dell’inadempimento dei requisiti citati nel punto che precede (a).

2. Documenti di viaggio
(a) Prima di iniziare il viaggio, su richiesta di Air Europa, i passeggeri dovranno presentare tutti i documenti di uscita, ingresso, transito, salute e altro genere richiesti dalle leggi, i regolamenti, le ordinanze, le disposizioni e altri requisiti DSP li stati o paesi interessati e consentire che Air Europa si procuri delle copie o le tenga per se.

(b) Air Europa si riserva il diritto di rifiutarsi al trasporto se i passeggeri non avessero adempito ai requisiti citati nei paragrafi che precedono o se i documenti di viaggio non appaioni in ordine.

3. Rifiuto di accesso
I passeggeri ai quali venga rifiutato l’ingrasso in qualche stato o territorio, saranno responsabili del pagamento di qualsiasi multa o spesa che il predetto stato o territorio attribuisca a Air Europa e del costo del trasporto da quel stato o territorio. Il prezzo del biglietto per il trasporto fino al punto in cui è stato rifiutato l’ingresso ai passeggeri non sarà rimborsato da Air Europa.

4. Il passeggero sarà responsabile del pagamento delle multe, spese relative alla detenzione, ecc.

Se viene richiesto a Air Europa di pagare o depositare l’importo di qualche multa o penalizzazione o se deve effettuare qualche spesa come conseguenza dell’inadempimento, volontario o involontario, da parte del passeggero, delle leggi, regolamenti, ordinanze, disposizioni o altri requisiti DSP li stati o dei territori, o della mancata presentazione dei documenti richiesti, il passeggero dovrà rimborsare Air Europa, su richiesta di questa, qualsiasi somma pagata o depositata e qualsiasi spesa provocata a tale titolo. Air Europa potrà applicare al predetto pagamento o spese il valore di qualsiasi biglietto di trasporto del passeggero non utilizzato o qualsiasi rimborso a favore del passeggero in nostro possesso.

5. Ispezione della dogana
Se viene ad essi richiesto, i passeggeri dovranno essere presenti nel corso della ispezione al loro bagaglio, registrato o non registrato, da parte dei funzionari della Dogana o di altri funzionari governativi. Air Europa non sarà responsabile di fronte ai passeggeri di alcuna perdita o danno subiti nel corso della predetta ispezione o per inadempimento di questi requisiti da parte del passeggero.

6. Ispezione di sicurezza
I passeggeri e/o il loro bagaglio dovranno sottoporsi a tutti i controlli di sicurezza effettuati dai funzionari governativi, dalle autorità DSP li aeroporti e da qualsiasi vettore implicato, o da Air Europa, ai sensi di quanto stabilito nell’ARTICOLO 1.

14. VETTORI SUCCESSIVI

Ai fini della Legge Applicabile, il trasporto svolto da diversi vettori successivi sotto uno stesso biglietto o con un biglietto in connessione, sarà considerato una unica operazione. Resta inteso che ogni vettore è soltanto responsabile del trasporto effettuato per conto proprio. Ciò nonostante, dovrà essere tenuto conto di quanto stipulato nell’articolo 15.1.c (i).

15. RESPONSABILITÀ PER DANNI

1. Considerazioni generali

La responsabilità di Air Europa e quella di qualsiasi vettore, in conformità all’ARTICOLO 1, sarà determinata dalle Condizioni di Trasporto del vettore che abbia rilasciato il biglietto, a meno che non venga stipulato diversamente. Per quanto riguarda Air Europa, la responsabilità sarà quella che segue:

(a) Il trasporto è soggetto alle norme e alle limitazioni relative alla responsabilità stabilita dalla Legge Applicabile.

(b) Tranne nel caso di assicurazione pubblica e sociale o corpi simili o qualsiasi parte surrogata conforme alle leggi applicabili, Air Europa conviene di rinunciare a qualsiasi limitazione alla responsabilità in caso di decesso, ferite o qualsiasi danno personale subito dal passeggero, se l’incidente, ai sensi della Legge Applicabile, ha avuto luogo a bordo dell’aereo o nel corso di qualsiasi operazione di imbarco o sbarco dei passeggeri, in conformità a quanto stabilito dalla Legge Applicabile.

(c) Nella misura in cui quanto precede non sia in contrasto con il contenuto delle presenti Condizioni di Trasporto e indipendentemente dall’applicazione o meno delle leggi pertinenti:

(i) Air Europa sarà soltanto responsabile dei danni prodottisi nel corso del trasporto nei voli o segmenti di voli in cui appare il codice d’identificazione del vettore aereo Air Europa nella casella del biglietto di quel volo o segmento di volo relativa al trasportatore. Un vettore che rilascia un biglietto o registra un bagaglio nelle linee di un altro vettore agisce solo da agente del predetto trasportatore. Ciò nonostante, per quanto riguarda il bagaglio registrto, i passeggeri avranno anche il diritto a intraprendere azioni contro il primo intermediario o contro l’ultimo vettore collegato al viaggio aereo;

(ii) La responsabilità sarà limitata ai danni dimostrati e in nessun caso Air Europa sarà responsabile dei danni indiretti, così come in nessun caso lo sarà dei danni non compensativi;

(iii) Air Europa non sarà responsabile di alcun danno derivante dall’adempimento, da parte sua, delle leggi, regolamente governativi, ordinanze o requisiti, o dall’inadempimento dei predetti da parte del passeggero;

(iv) Air Europa non sarà responsabile dei danni collegati al bagaglio non registrato, a meno che questi non siano dovuti alla negligenza del vettore conforme alle prove presentate dal passeggero;

(v) Air Europa non sarà responsabile di alcuna malattia, lesione, incapacità, incluso il decesso, attribuibile allo stato fisico o mentale del passeggero o al peggioramento del predetto stato;

(vi) Il Contratto di Trasporto, incluse le presenti Condizioni di Trasporto e le esclusioni o limitazioni alla responsabilità, sarà applicato agli Agenti Autorizzati da Air Europa, ai funzionari, dipendenti e rappresentanti, nella stessa misura in cui viene applicato a Air Europa. L’ammontare recuperabile da parte di Air Europa e DSP li Agenti, impiegati, rappresentanti e persone autorizzate non potrà superare l’ammontare relativo alla responsabilità di Air Europa, se del caso;

(vii) Qualsiasi responsabilità da parte di Air Europa per qualunque negligenza da parte del passeggero che abbia provocato o abbia contribuito al danno sarà ridotta o esonerata in conformità alla Legge Applicabile;

(viii) Nessuna di queste Condizioni di Trasporto potrà annullare alcuna esclusione o limitazione della responsabilità da parte di Air Europa ai sensi della Legge Applicabile attinente.

2. Disposizioni applicabili sia ai voli internazionali che a quelli domestici

(a) Lesioni corporali:

(i) In conformità alla Legge Applicabile, Air Europa sarà responsabile dei danni subiti in caso di decesso o ferite o di qualsiasi altra lesione al corpo subita dal passeggero se l’incidente che ha provocato il danno subito si è prodotto a bordo dell’aereo o nel corso di qualcuna delle operazioni di imbarco e sbarco dei passeggeri, ai sensi della Legge Applicabile e senza pregiudizio delle esclusioni alla responsabilità di Air Europa indicate qui di seguito;

(ii) Nonostante la responsabilità da parte di Air Europa essa potrà essere ridotta o perfino esonerata per il danno subito, se la compagnia dimostrasse che:

• Il decesso, le ferite o qualsiasi altra lesione al corpo sono stati dovuti allo stato di salute, fisica o mentale, del passeggero esistente precedentemente alle operazioni di imbarco dei passeggeri; o

• Il danno, in conformità ai punti (a) (i) di questo paragrafo, è stato causato o favorito dalla negligenza del passeggero o dal suo stato di salute precedentemente all’imbarco nel volo.

(iii) Non vi è limite economico stabilito per la responsabilità in caso di lesioni o di decesso del passeggero. Per i danni fino a 113100 DSP (circa 123122 euro), il vettore aereo non potrà impugnare le richieste di risarcimento. Al di sopra della predetta somma, il vettore aereo potrà solo impugnare un reclamo se può provare che da parte sua non c’è stata negligenza ne mancanza di altro genere o che il danno si è dovuto soltanto alla negligenza o ad altra azione od omissione di un terzo.

(iv) Somma recuperabile per danni:

• La somma recuperabile coprirà la riparazione del danno, così come determinata in una soluzione amichevole, conforme a quanto determinato dal parere di un esperto o di un tribunale compentente;
. Air Europa compenserà il passeggero dei danni compensativi recuperabili soltanto per la parte eccedente l'indennità percepita da parte di qualsiasi altro organismo di previdenza sociale pubblico o di altra istituzione del genere.

(v) Air Europa si riserva tutti i diritti a ricorrere contro terzi, inclusi, senza alcun limite, i diritti al sussidio e al risarcimento;

(vi) In caso di decesso, ferite o lesioni al corpo come conseguenza di un incidente aereo, ai sensi della Legge Applicabile o il Paragrafo 2 (a) (i) di questo ARTICOLO, alla (e) persona (e) con diritto al compenso, quando sia (no) identificata (e), verrà offerto il pagamento anticipato per coprire le loro necessità immediate. In caso di decesso, il predetto pagamento non dovrà essere inferiore al corrispettivo in Euro di 16.000 DSP (circa 17418 euro) per ogni passeggero. In conformità alla Legge Applicabile vigente, il pagamento anticipato sarà effettuato nel termine dei quindici (15) giorni successivi all’accertamento della identificazione della (e) persona (e) con diritto al compenso e sarà deducibile dalla somma definitiva da pagare per responsabilità ai sensi di questo punto (a)

(b) Ritardi:

(i) Caratteristiche del danno compensabile:

• Il ritardo come tale non è motivo di pregiudizio: sarà soltanto compensabile il danno diretto, escludendone qualsiasi danno indiretto o qualsiasi forma di danno non compensativo;

• I passeggeri dovranno dimostrare il danno provocato dal ritardo;

(ii) Limiti della responsabilità:

• Air Europa non sarà responsabile dei danni provocati come conseguenza di un ritardo se la compagnia dimostra che ha adottato tutte le misure necessarie per evitare tale ritardo o che è risultato impossibile prendere le citate misure;

• Air Europa non sarà responsabile dei danni dovuti a un ritardo provocato dai passeggeri o al quale abbiano contribuito gli stessi;

(iii) Valore del compenso:

• La somma della riparazione viene determinata dal danno ai sensi delle prove presentate dal passeggero ed è compresa nei limiti contenuti nella Legge Applicabile (fino a 4694 DSP – circa 5110 euro).

• In caso di ritardo nella consegna del bagaglio registrato, Air Europa potrà, attraverso una somma complessiva, compensare i passeggeri per le loro spese di prima necessità provocate da tale ritardo quando questo abbia luogo al di fuori del luogo in cui i passeggeri risiedono al momento.

(c) Bagaglio:

(i) Esclusioni della responsabilità:

• Air Europa non sarà responsabile dei danni al bagaglio se questi sono provocati dagli oggetti personali contenuti nel medesimo. Se i predetti oggetti personali dovessero provocare lesioni a un’altra persona o danneggiare la proprietà di altre persone, il passeggero dovrà compensare Air Europa di tutte le perdite provocate e delle spese a cui abbia dovuto fare fronte come conseguenza di ciò;

• Air Europa non si assume alcuna responsabilità per il trasporto di alcuni tipi di oggetti fragili o perituri

• Air Europa non si assumerà alcuna particolare responsabilità che non siano quelle che le spettano ai sensi di quanto indicato nel paragrafo successivo (ii).

(ii) Importo del compenso:

Ritardi del bagaglio

In caso di ritardo del bagaglio, Air Europa sarà responsabile del danno sempre che non abbia adottato tutte le misure ragionevoli per evitare il danno o che sia stato impossibile prendere le predette misure. La responsabilità in caso di ritardo del bagaglio è limitata a 1131 DSP (circa 1.231 Euro).

Distruzione, perdita o danni del bagaglio

Air Europa sarà responsabile in caso di distruzione, perdita o danni al bagaglio fino all’ammontare di 1131 DSP (circa 1231 euro). Per quanto riguarda il bagaglio registrato, sarà responsabile anche se è esente da ogni colpa, a meno che il bagaglio fosse già danneggiato. Per il bagaglio non registrato, il vettore aereo è soltanto responsabile dei danni provocati per colpa sua.

16. TERMINI E MODALITÀ DI RECLAMI E AZIONI

1. Notifica dei reclami per bagaglio
(a) L’accettazione del bagaglio da parte di colui che è in possesso del tagliando del bagaglio senza alcuna rimostranza al momento della consegna è una prova sufficiente del fatto che la consegna del bagaglio è avvenuta in buone condizioni e conforme al Contratto di Trasporto, a meno che il passeggero possa dimostrare tutto l’opposto.

(b) In conformità alla Legge Applicabile, non sarà iniziata alcuna azione per danni, anche se fondata, in relazione al bagaglio registrato, a meno che il passeggero non abbia presentato una rimostranza all’Air Europa. Se il passeggero desidera presentare un reclamo o iniziare una azione rispetto al danno provocato al bagaglio registrato, dovrà provvedere alla relativa notifica a Air Europa o al Trasportatore, in conformità a quanto stabilito dall’ARTICOLO 1, non appena scopra tale danno e in un termine massimo di sette (7) giorni o, in caso di ritardo, di ventuno (21) giorni a partire dalla data in cui il bagaglio è stato messo a sua disposizione. Se non dovesse ricevere alcun reclamo da parte del passeggero interessato nei termini sopra indicati, questo perderà il diritto a intraprendere qualsiasi azione legale.

(c) Non appena Air Europa riceva un reclamo per perdita o danno, presenterà una Relazione di Irregolarità della Proprietà (“PIR”) con riserva, se necessario. La predetta Relazione di Irregolarità della Proprietà non sarà ritenuta un reclamo agli effetti di quanto stipulato nel paragrafo 1.b) di questo ARTICOLO.

2. Termini delle azioni
Il diritto a qualsiasi azione legale dinanzi ai Tribunali competenti prescrive nel termine di due anni, dal momento dell’arrivo dell’aereo alla destinazione, o dal giorno in cui l’aereo sarebbe dovuto arrivare.

3. Tempo limite
Tutte le azioni intraprese in conformità ai precedenti paragrafi (1) e (2) devono essere effettuate per iscritto en el termine previsto.

17. MODIFICA E ANNULLAMENTO


Nessun Agente, impiegato o rappresentante di AIR EUROPA potrà alterare, modificare o annullare le disposizioni contenute nelle presenti Condizioni del Trasporto.

ABBREVIATURA DEL NOME:
AIR EUROPA (UX/AEA)