Diritti dei passeggeri del trasporto aereo nella Repubblica di Colombia

In questa sezione potrai trovare un riepilogo dei tuoi diritti del passeggero in base al tipo di problema durante il viaggio.

Ti informiamo che i diritti dei passeggeri sono subordinati dalle norme emanate dal governo nelle circostanze attuali. Ai sensi dell'art.17 del Decreto 482 del Ministero dei Trasporti della Colombia dello scorso 26 marzo 2020, per tutta la durata dell'emergenza sanitaria e fino all'anno successivo, nei casi in cui sia previsto il rimborso, la compagnia aerea è autorizzata a rimborsare i passeggeri tramite i servizi prestati dalla stessa. Per ulteriori informazioni.

 

I diritti dei passeggeri della Repubblica della Colombia sono disciplinati dai Regolamenti Aeronautici di Colombia (RAC3), emanati dall'Unità Amministrativa Speciale dell'Aeronautica Civile in giugno 2015.

 

Campo di applicazione

In Colombia, si devono osservare le disposizioni dei regolamenti applicabili, in particolare le disposizioni della legge 701 del 2001 e il Regolamento Aeronautico della Colombia (RAC) nella sua terza parte. I Regolamenti Aeronautici di Colombia disciplinano i diritti dei passeggeri nei casi di negato imbarco, ritardi e cancellazioni del volo, anticipo e interruzione del viaggio, cambio di classe e problemi durante il transito e relativi ai voli in coincidenza. Le disposizioni relative ai diritti e ai doveri dei passeggeri e dei vettori aerei dovranno essere pubblicati regolarmente sul sito web del vettore.

1. Imbarco negato

In caso di negato imbarco il passeggero può esercitare i seguenti diritti:

  • Il vettore dovrà fornire al passeggero il trasporto fino alla sua destinazione finale nel primo volo successivo disponibile della propria compagnia aerea. Qualora non vi fossero voli disponibili, il vettore dovrà espletare le pratiche necessarie per imbarcare il passeggero su un volo di un'altra compagnia aerea il prima possibile.
  • La compagnia aerea dovrà risarcire il passeggero con un importo aggiuntivo equivalente al 30% del valore della rotta, a meno che il passeggero non accetti un'altra modalità di pagamento, quali i voucher per l'acquisto di biglietti aerei, il riconoscimento delle miglia, ecc. Il risarcimento aggiuntivo non si applica nel caso in cui il passeggero accetti volontariamente di non viaggiare sul volo previsto.

2. Ritardi alla partenza

In caso di ritardo alle partenze, i passeggeri potranno esercitare i seguenti diritti:

  • Qualora il ritardo alla partenza fosse dovuto a cause di forza maggiore o meteorologiche che mettano in pericolo la sicurezza, il vettore sarà esonerato dalla sua responsabilità con il risarcimento del prezzo del biglietto e non sussisterà alcuna penalità per il passeggero.
  • Se il ritardo è superiore a un'ora e inferiore a tre ore, verranno fornite al passeggero bevande e la possibilità di effettuare una chiamata telefonica della durata massima di tre minuti: alternativamente, il passeggero verrà trasportato con il mezzo più agevole e disponibile fino al luogo di destinazione oppure, nel caso dei voli in coincidenza e se lo richiede, a quello di origine. Tuttavia, se la causa del ritardo è stata superata ed è prevista l'immediata partenza del volo, il vettore è esonerato dagli obblighi di cui sopra nel caso in cui il loro adempimento comporti un ulteriore ritardo.
  • Se il ritardo è superiore alle tre ore e inferiore a cinque, oltre a quanto previsto anteriormente, il vettore dovrà fornire ai passeggeri un pasto (colazione, pranzo o cena, in base all'orario).
  • Se il ritardo è superiore alle cinque ore, oltre a quanto previsto anteriormente, il vettore dovrà risarcire il passeggero con un importo aggiuntivo equivalente almeno al 30% del valore della rotta, a meno che il passeggero non accetti un'altra modalità di pagamento, quali i voucher per l'acquisto di biglietti aerei, il riconoscimento delle miglia, ecc.

Cionondimeno, se il ritardo supera le 22.00 (ora locale) la compagnia dovrà inoltre fornire al passeggero un alloggio (se questi non si trova nel suo luogo di residenza) e provvedere alle spese di trasferimento dall'aeroporto all'alloggio e viceversa, a meno che il passeggero non accetti volontariamente di prolungare l'attesa nel caso in cui sia previsto che la partenza venga realizzata in un arco di tempo ragionevole.

3. Cancellazione di un volo

In caso di cancellazione, il passeggero potrà esercitare i seguenti diritti:

  • Qualora non fosse possibile realizzare il volo alle condizioni stabilite per cause di forza maggiore o meteorologiche che mettano in pericolo la sicurezza, il vettore sarà esonerato dalla sua responsabilità e sarà tenuto solo a rimborsare il passeggero per il prezzo del biglietto; in tal caso non sussisterà alcuna penalità per il passeggero.
  • Nei casi in qui la compagnia aerea decida di cancellare il volo e non sussistano gli eventi di cui sopra, dovrà provvedere al pagamento delle spese di alloggio del passeggero (se questi non si trova nel suo luogo di residenza) e le relative spese di trasferimento da e verso l'aeroporto.
  • Nel caso in cui si produca un ritardo prima della cancellazione del volo, il passeggero avrà diritto a ricevere il risarcimento previsto nei casi di ritardo.
  • Nel caso in cui la cancellazione non sia dovuta a cause di forza maggiore o meteorologiche, oltre alla restituzione del prezzo pagato per la rotta del volo cancellato, la compagnia aerea dovrà corrispondere un risarcimento aggiuntivo equivalente almeno al 30% del valore della rotta, a meno che il passeggero non accetti un'altra modalità di pagamento, quali i voucher per l'acquisto di biglietti aerei, il riconoscimento delle miglia, ecc.
  • Se, a causa della cancellazione, il passeggero venisse trasferito su un altro volo della stessa compagnia aerea o di un'altra, riceverà un risarcimento equivalente al tempo di attesa per il volo successivo. Nel caso in cui il suddetto volo successivo partisse entro 6 ore a decorrere dall'ora di partenza prevista del volo originario, non sussisterà l'obbligo di risarcimento aggiuntivo.

4. Anticipo del volo

Se la compagnia aerea anticipa il volo di oltre un'ora senza avvisare il passeggero, o se, pur avendolo avvisato, il passeggero non possa viaggiare nel nuovo orario imposto, dovrà provvedere al trasporto del passeggero fino alla destinazione finale nel volo successivo che più gli convenga, della stessa compagnia aerea e nella stessa rotta. Qualora non vi fossero voli disponibili, il vettore, per suo conto, dovrà espletare le pratiche necessarie per imbarcare il passeggero su un volo di un'altra compagnia aerea il prima possibile. Nei suddetti casi il passeggero non

dovrà pagare alcun supplemento per un coupon di tariffa superiore; se non accetta nessuna delle alternative proposte, potrà esigere il rimborso del prezzo pagato per la/le rotta/e, senza incorrere in alcuna sanzione.

5. Interruzione del trasporto

Qualora un viaggio iniziato fosse interrotto per cause di forza maggiore o meteorologiche che mettano in pericolo la sicurezza, il vettore sarà obbligato a trasportare per suo conto i passeggeri e i bagagli con i mezzi più veloci fino alla destinazione finale, a meno che i passeggeri non scelgano l'opzione del rimborso della parte proporzionale alla rotta che non è stata percorsa.

Provvederà altresì al pagamento delle spese ragionevoli di mantenimento e alloggio dovute all'interruzione del volo. Se il passeggero non sceglie il rimborso, la compagnia aerea dovrà risarcire il passeggero alle stesse condizioni previste per i casi di ritardo, fino alla ripresa del viaggio.

6. Cambiamenti di classe

Nel caso in cui il passeggero viaggi in una categoria o classe inferiore a quella acquistata, verrà rimborsato per la spesa in eccesso sostenuta.

7. Transiti e voli in coincidenza

Quanto disposto nel presente documento informativo sarà applicato ai passeggeri in transito o con voli in coincidenza della stessa compagnia aerea o subordinati ad accordi aziendali (quindi previsti nello stesso biglietto) nel caso di interruzione del viaggio.

Nel caso in cui si verificasse uno dei casi descritti in questo documento, ti invitiamo a rivolgerti immediatamente al rappresentante della compagnia aerea responsabile del tuo volo affinché possa gestire la tua situazione.

INFORMAZIONI CHECK-IN ONLINE

Check-in online

Per effettuare il check-in online è necessario inserire:

-Codice di prenotazione o numero del biglietto

-Cognome del passeggero per il quale si vuole effettuare il check-in. Qualora quest'ultimo avesse meno di 4 lettere, si dovrà aggiungere il secondo cognome.

 

 

Check-in online

Per saperne di più
OGGETTI VIETATI E PERICOLOSI

Oggetti vietati

Gli oggetti considerati smussati, appuntiti o taglienti sono alcuni degli articoli vietati in cabina. Per ulteriori informazioni, consulta la nostra sezione "Oggetti vietati". 

Per saperne di più
DICHIARAZIONE DI VALORE

Oggetti di valore nei bagagli

Nel caso in cui il tuo bagaglio contenga oggetti di valore, potrai registrarli compilando una dichiarazione di valore speciale.

Per saperne di più

logo